lunedì 18 giugno 2012

Voglia di supereroi

Mi capita sempre più spesso di appassionarmi a film o serie televisive che hanno per protagonisti esseri con caratteristiche soprannaturali.

Ieri stavo guardando una puntata di Alphas, che racconta di un gruppo di persone, ognuna con una caratteristica neurologica anormale,  che fanno parte di un distaccamento di agenti speciali al servizio di CIA, FBI e Pentagono.

C’è chi ha la superforza, chi ha tutti i sensi potenziati, chi manipola le menti, chi legge tutti i dati nell’etere.

Io sono stanca. Stanca di essere normale.  Non sono immortale. Non mi teletrasporto. Non sono telepata. Non ho la scienza infusa.  

Vorrei vivere in un mondo dove ci sono gli X-Men o gli elfi.   
Oppure i vampiri buoni e i licantropi scodinzolanti.  Maghi e stregoni. Qualche folletto e molte fate.

Allora sarebbe forse più accettabile essere una semplice umana. 
Potrei farmi amico qualcuno di questi esseri con i super poteri e trarne qualche giovamento.
Si potrebbero risolvere tanti problemi.  Spostare macerie in un attimo. Creare la pioggia quando serve. Trovare le persone scomparse. 

Sarà per questi motivi che tutte queste storie hanno successo. 
Che il fantasy e la fantascienza vanno per la maggiore. 

C’è voglia di trovare qualcuno che ci risolva tutti i problemi con un colpo di bacchetta magica o con qualche utilissima tecnologia aliena.
Aggrapparsi alla speranza che arrivi Superman ad aiutarci o almeno Gandalf con un po’ di erba-pipa a farci rilassare…

Invece non solo siamo banalmente normali, con gli anni anche le nostre poche abilità si deteriorano. 

L’altro ieri sono andata dall’oculista e devo passare alle lenti da 2.5 per poter leggere. 
Non la mente ma semplicemente il giornale… .  Evviva.
.
.
.

2 commenti:

  1. Ancora una volta hai colpito nel segno, mi sento così scoraggiata oggi che una bella dose di superpotere sarebbe davvero benvenuta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Coraggio...siamo tutti sulla stessa barca!

      Elimina